Dal 2006 Associazione di Categoria per la Riscoperta, Promozione e Tutela dell'Artigianato Artistico e di Tradizione Italiano

DEFINIZIONE DI MAGISTER

Chi è un MAGISTER?

L'Enciclopedia TRECCANI così lo definisce: magister s. m., lat. (pl. magistri). – Termine corrispondente all’ital. maestro1 (v.) nelle sue varie accezioni, usato spesso con riferimento al mondo romano con il sign. di «capo, comandante» e, seguito da un genitivo, come titolo di magistrati, comandanti militari, funzionarî del mondo romano e medievale: m. equitum, magistrato straordinario dell’antica repubblica romana (5°-3° sec. a. C.), e poi del Basso Impero, incaricato del comando della cavalleria; m. militum, nel tarda antichità, comandante delle fanterie di tutto l’Impero romano; m. officiorum, una delle quattro cariche più elevate dell’amministrazione centrale dell’Impero romano negli ultimi secoli; m. curiae, funzionario di corte che, nel tardo medioevo, dirigeva gli affari della casa reale. Nelle università medievali e rinascimentali, chi aveva titolo per insegnare nelle facoltà universitarie (attualmente, nelle università di lingua inglese master of arts designa uno dei gradi che si conseguono negli studî universitarî).

in parole povere, il MAGISTER è colui che svolge un lavoro INTELLETTUALE di COMANDO, DIRIGENZA, INSEGNAMENTO, TRASFERIMENTO DELLE PROPRIE COMPETENZE e può rientrare a pieno titolo nelle PROFESSIONI NON ORDINISTICHE di cui alla Legge 4/2013 da cui sono esclusi di fatto coloro che svolgono attività economica e coloro che non hanno i requisiti disciplinati dalla Legge stessa.

NESSUNO E PER NESSUN MOTIVO può far riferimento a detta legge per promettere il rilascio di ATTESTATI DI QUALITA' E QUALIFICA PROFESSIONALE RICONOSCIUTI DALLO STATO ITALIANO.

Ciò si configurerebbe come grave reato sanzionabile dagli organi di controllo del MISE. 

LA LEGGE

La Legge Nazionale che disciplina le professioni non organizzate è la n. 4 del 14 gennaio 2013. 
L’Italia ha così adeguato la legislazione ai mutamenti degli ultimi decenni, nel mondo delle professioni, rispondendo agli stimoli arrivati in questo senso dall’Unione Europea. La Legge parte dalla definizione delle professioni non ordinistiche per regolamentarne poi la formazione di associazioni professionali, la qualificazione della prestazione professionale, il sistema di attestazione, la certificazione
La legge definisce le professioni non regolamentate nel seguente modo (art. 1 comma 2):

«l’attività economica, anche organizzata, volta alla prestazione di servizi o di opere a favore di terzi, esercitata abitualmente e prevalentemente mediante lavoro intellettuale, o comunque con il concorso di questo, con esclusione delle attività riservate per legge a soggetti iscritti in Albi o elenchi ai sensi dell’articolo 2229 del codice civile, delle professioni sanitarie e delle attività e dei mestieri artigianali, commerciali e di pubblico esercizio disciplinati da specifiche normative».

Le professioni comprese in questa definizione sono molteplici. Talune anche molto tradizionali (amministratori di condominio, tributaristi, consulenti di investimento, traduttori, bibliotecari), altre più recenti (pubblicitario, grafico, consulente aziendale, educatori, pedagogisti, guide turistiche).

Se possiedi già:

DIPLOMA rilasciato da un Istituto di Scuola Superiore e/o LAUREA  e/o ATTESTATO DI QUALIFICA PROFESSIONALE (preparazione FORMALE e NON FORMALE)

OPPURE

- nel corso della tua vita hai maturato esperienze ma non possiedi un TITOLO riconosciuto dallo Stato (preparazione INFORMALE)

e ambisci a diventare un INSEGNANTE MAGISTER, l'Associazione UN.I.ARTI. in collaborazione con Enti accreditati dallo Stato Italiano si è attivata per poter rilasciare ATTESTATI DI QUALIFICA riconosciuti.

ATTESTATO DI QUALIFICA DI MAGISTER

L'interessato letta l'informativa sotto riportata accetta espressamente la registrazione ed il trattamento dei propri dati che avverrà premendo il tasto 'Invia'.
Leggi l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (Ue) 2016/679